I Daft Punk si sono sciolti - Scopri le news musicali insieme a MRadio Magazine

I Daft Punk si sono sciolti

Novità musicali: da qualche giorno, i Daft Punk non esistono più. Il duo, nato quasi 30 anni, ha scelto di dare l’annuncio sul web (al sito Variety, per mezzo del suo agente) con un videoclip. Non sappiamo se la decisione di Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo sia definintiva. Di sicuro, però, la notizia ha lasciato i fan e gli appassionati di musica (non solo elettronica) con l’amaro in bocca. Cerchiamo di fare chiarezza sull’accaduto, ti va?

Il duo musicale che dal 1993 ci accompagna con la sua musica si è sciolto. I Daft Punk danno l’annuncio con un videoclip che non lascia adito a dubbi. Solo rammarico all’idea di non poter più ascoltare nuovi brani. 

Daft Punk: il videoclip dell’addio

C’è il deserto. La coppia musicale Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo si incontra con abiti d’ordinanza (irrinunciabile il caschetto da cyborg). Nel video, uno dei due dismette la giacca di pelle, mostrando un timer che – azionato – lo fa esplodere.

È la fine dei Daft Punk, che ci salutano all’alba sotto le note di “Touch”.

 

Daft Punk: le origini e il successo internazionale

Il duo francese viene fondato nel lontano 1993 dai giovanissimi Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo che, dopo una breve esperienza insieme a Laurent Brancowitz (con cui diedero vita al gruppo rock “Darlin’”, sciolto alla velocità della luce per colpa di una critica negativa da parte di un giornale inglese), decidono di unirsi e creare i Daft Punk (Brancowitz, invece, fonderà i Phoenix).

Il primo singolo, “The New Wave”, arriva nel 1994 e andrà a far parte dell’album di esordio del gruppo: “Homework” del 1996.

Daft Punk: tutte le news musicali con MRadio Magazine

 

Photo Credits: Travis Rigel Lukas Hornung from Encinitas, CA, United States – DSC02754, CC BY 2.0

Con il primo album dei Daft Punk non arriva solo il successo: nasce la leggenda. Il duo di musica elettronica, infatti, fa sapere che i componenti del gruppo sono stati vittima di un’esplosione e che, per questo, sono obbligati a indossare le (ormai iconiche) maschere da robot. A questo si aggiunge il divieto, dal 1996, di fotografare i visi di Bangalter e de Homem-Christo.

Daft Punk: gli album che hanno fatto la storia

Il duo non è famoso solo per gli abiti di scena e l’alone di mistero che li accompagna fin dagli esordi. Ciò che i fan sanno è che i Daft Punk hanno scelto di dedicare il giusto tempo ai loro album.

È così che, senza fretta, bisognerà attendere il 2001 per il loro secondo album: “Discovery”. A cui ne segue un terzo quattro anni dopo (è del 2005 l’album “Human After All” dei Daft Punk).

Poi è la volta dei tour mondiali, che il duo decide di raccogliere nell’album live “Alive 2007”.

È del 2013 l’ultimo disco della loro carriera: “Random Access Memories”.

I Daft Punk si sono sciolti: decisione definitiva?

Il duo francese ha deciso di non fornire ulteriori informazioni. Non sappiamo, quindi, se torneranno a farci ascoltare la loro musica (magari come solisti).

Quel che è certo, invece, è che il pubblico internazionale sentirà la mancanza dei signori della musica elettronica.

I Daft Punk si sciolgono: videoclip dell'annuncio

 

Photo Credits: Bonsaichop di Wikipedia in inglese, CC BY-SA 3.0

E TU COSA PENSI DELLO SCIOGLIMENTO DEL DUO FRANCESE?

Parliamone nei commenti 😉
Ti aspettiamo, in MRadio. Buona musica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *